.NET e AutoCAD

Da through-the-interface:

Gli ingegneri di AutoCAD hanno creato il primo prototipo di API managed per AutoCAD 2004. Era una cosa abbastanza rivoluzionaria all'epoca: una DLL ibrida che espone un'interfaccia managed ed esegue il marshalling di queste chiamate verso le corrispondenti chiamate unmanaged ObjectARX. Erano molte, e lo sono ancora oggi, le ragioni per cui .NET era interessante per gli sviluppatori… 

.NET fornisce la facilità di sviluppo che era disponibile solo (o principalmente) ai client VB tramite COM. Puoi usare COM o dei componenti .NET nei tuoi progetti, ma puoi generare codice più facilmente utilizzando dei linguaggi di programmazione più evoluti (e VB.NET è molto più evoluto di VB6).

Un primo beneficio per Autodesk fu la possibilità di mappare dei tipi di dato molto più complessi (come quelli definiti in ObjectARX) su un'API managed. Quando progetti un API COM se molto più limitato – puoi utilizzare solo dei tipi base ed oltre quelli per definirne altri devi implementare delle interfacce complesse basate su IDispatch il che porta inevitabilmente ad un overhead di progettazione e di sviluppo: è laborioso esporre delle interfacce di COM Automation per delle classi C++ complesse.

Per un primo contatto con l'API .NET per AutoCAD visita l'AutoCAD Developer Center – dove i Labs sono un ottimo punto di partenza.

Nei prossimi post vedremo la struttura di base di una semplice applicazione .NET per AutoCAD e come sfruttare le API COM e unmanaged attraverso la COM Interop e P/Invoke.

Articolo originale: http://through-the-interface.typepad.com/through_the_interface/2006/06/net_and_autocad.html

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *