A short history of Software Engineering by Paolo Perrotta

Me la salvo qui per riguardarla ogni tanto ma soprattutto per farla vedere ai clienti che non conosco il mondo Agile o sono scettici.

Se sei minimamento coinvolto nel settore IT devi trovare 30 minuti per guardarla.

Se sei un Architetto devi trovare 30 minuti per guardarla.

Se sei un Program Manager (ops scusate ho detto una parolaccia) DEVI trovare 30 minuti per guardarla.

Se sei un’Analista DEVI trovare 30 minuti per guardarla (e poi puoi cambiare lavoro).

Chi non evolve in questa direzione è spacciato. Punto.

Share

Prima edizione della conferenza italiana dedicata al tema “Domain Driven Design”. Bologna 8 ottobre 2011

La community DotDotNet in collaborazione con DotNet Campania, DotNet Marche, UGIdotNet e XPUG Marche organizza la prima edizione della conferenza italiana dedicata al tema “Domain Driven Design” o DDD.

logo

Se sviluppi software a qualsiasi livello questa è l’occasione giusta per confrontarsi con speaker nazionali ed internazionali quali Greg Young, Andrea Saltarello, Alberto Brandolini e molti altri.

Il Domain Driven Design è un approccio per lo sviluppo di software complessi che si basa su alcuni punti chiave:

  • il focus di tutto lo sviluppo deve essere il dominio
  • il design deve essere basato su un modello
  • è fondamentale la comunicazione tra tecnici ed esperti di dominio per concentrarsi in maniera sempre più mirata sul dominio del software che si va a creare (e che rappresenta il vero valore)

Il DDD è un insieme di terminologie e pratiche che mirano alla gestione di problemi complessi ed è stato coniato da Eric Evans nel libro “Domain-Driven Design: Tackling Complexity in the Heart of Software” (che assolutamente consiglio!)

Per maggiori informazioni sugli speaker, sull’agenda e sulla logistica vi invito a visitare il sito www.ddd-day.it

Dallo stesso sito è possibile registrarsi.

L’evento è GRATUITO è si terrà nella giornata di sabato 8 ottobre presso l’Hotel Sheraton a Bologna.

Ci vediamo lì.

Share